Lo scrittore

“La penna scorreva sul foglio con velocità quasi febbrile, mentre l’occhio ne seguiva esaltato ogni movimento. Seguendo l’onda dell’immaginazione, egli non percepiva, non sentiva, non vedeva altro che quella scena che aveva nella mente. Parola dopo parola costruiva quell’immagine e non solo: persone, situazioni, sentimenti… Creare lo faceva sentire vivo come poche cose al mondo. Era perso  in quel suo particolare e personale stato di grazia…”

Maria Stella Bruno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: