“Se l’uomo non più domanda e Dio non più risponde” di Mario Germinario

se-luomo-non-piu-domanda-e-dio-non-piu-risponde-117612

 

“Chi sono? Da dove vengo e dove vado? Perché la presenza del male? Cosa fui prima che io fossi? Cosa sarò dopo che più non ci sarò? Perché io venni al mondo invece di altri che non entreranno mai sul palcoscenico della vita? Perché l’essere invece del nulla?”

Tramite destrezze del ragionamento, comparazioni del pensiero di filosofi credenti e non, l’autore, un sacerdote di sicura ampia cultura, spiega l’importanza delle domande esistenziali che accompagnano l’uomo. Tali domande sono essenziali anche se destinate a non aver risposta, perché senza di esse finirebbe l’umanità dell’Uomo. La società che forma uomini senza quelle domande, reputandole inutili, anzi senza “senso”, è una società destinata a collassare.

“Se l’uomo non più domanda e Dio non più risponde” è un trattato filosofico/teologico che si sofferma su quesiti come: “Cosa io fui prima di essere e cosa sarò dopo la fine” o su concetti come la “provvisorietà della morte”, la Resurrezione del corpo e infine la “realizzazione” dell’uomo e della sua esistenza.

Il libro disserta e confronta varie tesi, ma non può dar risposte. Si serve del ragionamento, coi suoi limiti, per esporre ciò che si sa, ma… per il resto? La Fede è la risposta dell’autore. Fede in Dio che, alla fine del nostro percorso, sazierà ogni domanda esistenziale. Domande che comunque è importante porsi per non perdere se stessi. Conclusione questa, conclusione di Fede, che fra l’altro mi trovo a condividere.

In definitiva, “Se l’uomo non più domanda e Dio non più risponde” è una lettura impegnativa, che fa pensare, invogliando la mente al ragionamento, come d’altronde ogni buon trattato di filosofia deve saper fare. Il libro è adatto a chi ama la filosofia, a chi vuol mettere alla prova le proprie convinzioni e a chi cerca un suggerimento per riflettere o, magari, un punto di vista diverso su quelle domande che, a parer mio, (secondo l’autore molti al giorno d’oggi non si pongono più simili domande) anche nella nostra società, sempre più tecnologica, persistono in ogni animo…

Maria Stella Bruno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: