Un posto segreto per Angela Meloni – Intervista

2

Sono nata trentaquattro anni fa ad Alghero, una cittadina posta ai piedi del mare a nord-ovest della Sardegna. Amo i libri praticamente da sempre e collaboro già da quattordici anni in una biblioteca della mia città come volontaria. Mi ha sempre affascinato il mondo dei libri, poi parlare di romanzi con qualcuno mi riempie di gioia, mi fa stare allegra. “Nudità” è la mia prima opera letteraria, pubblicata nel 2011 presso una casa editrice sarda. Ora questa silloge la sto distribuendo gratuitamente in ebook. Chi la volesse, può contattarmi al mio indirizzo di posta elettronica tanzbambolina80@gmail.com. “La stanza rosa” pubblicata nel 2014 con youcanprint, è una raccolta di otto racconti sull’amore.   Angela Meloni

Ispirazione

Ecco un’altra avventrice de “La Locanda dell’Inchiostro Versato“! Dalle sue stesse parole iniziamo a conoscere Angela Meloni, scrittrice e poetessa, che ci parlerà un po’ di sé e della sua raccolta di racconti “La Stanza Rosa”.

Come nasce la tua passione per la scrittura, il tuo desiderio di scrivere?

Nasce in un pomeriggio di primavera. Mentre ascoltavo alla radio una canzone, ho preso carta e penna e scrissi la mia prima poesia. Da quel giorno ho sempre scritto, non mi sono mai fermata

Qual è il tuo bagaglio di letture ed esperienze? Hai un modello a cui ispirarti?

E’ molto ampio. Leggo di tutto tranne thriller. Mi piacciono molto i classici; adoro Jane Austen e Grazia Deledda, poi sono appassionata di romanzi di George Simenon. Non ho un modello, ma attingo dalle varie letture.

Sei anche poetessa. Cosa ti rappresenta meglio e come? Poesia o prosa?

Io mi sono avvicinata alla scrittura attraverso i miei primi versi; se vogliamo, nasco come poetessa perchè tutto parte dalla poesia. Mi rappresentano entrambi i generi, con la poesia ho la possibilità di esprimere un mio stato d’animo, mentre con la prosa vado un po’ più a fondo.

Ogni grande idea ha un quid iniziale, un qualcosa che accende la scintilla dell’ispirazione per scrivere un libro. Per te cosa è stato?

Non posso rispondere a questa domanda la trovo molto personale. È un segreto il mio. Non lo dico mai a nessuno. È come se rivelassi ai clienti di un ristorante l’ingrediente segreto di un piatto. Non si svela.

Ci sono racconti autobiografici o che in qualche modo riflettono una tua esperienza?

Le cose che scrivo hanno sicuramente una base autobiografica o comunque che esprime un mio desiderio, un mio sogno e in questo modo con la scrittura riesco a dargli una forma.

Perché trattare dell’amore nei suoi tanti aspetti? Ti definiresti una persona romantica?

Perchè il mondo, la società è piena di violenza e la gente sta dimenticando i valori ed i sentimenti. Più che romantica sono una persona molto concreta.

Mentre scrivevi hai riscontrato delle difficoltà? Ci son state più “gioie o  dolori” nella stesura? Condividi qualche aneddoto…

Non ho avuta alcuna difficoltà.

Perché la tua raccolta di racconti è diversa da altre?

Perchè l’ho scritta io ahahha… a parte gli scherzi… è diversa perchè la raccolta ha un filo conduttore che è l’amore. Ogni racconto parla di un amore specifico: amore fisico, amore materno, l’abbandono dell’amore, la paura dell’innamorarsi…

“La stanza rosa”…un titolo molto “femminile”, direi. Nei tuoi racconti è la donna la sola protagonista? Il suo modo d’amare?

No, nei miei racconti i protagonisti sono le persone.

Le difficoltà di uno scrittore per emergere sono proverbiali. Quali complicazioni hai riscontrato affrontando il mondo dell’editoria?

Il rifiuto da parte delle case editrici e il fatto che chiedano soldi. Alcune dicono all’inzio che pubblicano gratuitamente, poi però ti chiedono di acquistare le copie del tuo libro o dei libri a scelta della loro casa editrice. Questo è un modo indiritto di esser case editrici a pagamento. Io vorrei dire a qualsiasi scrittore emergente che se dovessero ricevere offerte di questo tipo da parte delle case editrici, di non accettare assolutamente.

L’ultima domanda… l’immancabile… Quali sono i tuoi progetti futuri?

Sto scrivendo un nuovo romanzo.

*****

Ringraziamo Angela per la sua disponibilità, per essere “entrata”  nella nostra Locanda!

Se volete leggere altro di lei , eccovi dei bei link:

CreaturaNuda (blog)

Le parole di Angela Meloni, gruppo di Facebook

Maria Stella Bruno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: