‪#‎settimanainrosa‬ – Gina Laddaga: “…l’amore, il fulcro della mia scrittura!”

taverna-medievale2

In occasione di “Una Settimana in Rosa“, evento web promosso dalla Edizioni il Pavone, abbiamo il piacere di ospitare alla Locanda dell’Inchiostro Versato, Gina Laddaga che ci parlerà di sé e dei suoi due romanzi, “Moonstone” e “Sognami”… 😉

banner2015rosa

Gina Laddaga

Cari lettori,

se siete approdati qui per caso benvenuti!, se siete stati indirizzati a questo link da qualcuno benvenuti… e grazie a “quel qualcuno”! 🙂

Sono Gina per gli amici, Gina Laddaga all’anagrafe. Sono nata sotto il segno dell’acquario e mi avvicino agli -enta, ma non ditelo a nessuno. Ho moltissimi interessi nella vita, dal cinema al ballo, dalle serie tv alla grafica, dalla lettura alla fotografia, ma una delle più importanti è la scrittura. Ho all’attivo, infatti, due romanzi pubblicati in ebook con la casa editrice Edizioni Il Pavone. Due romanzi molto diversi tra loro, ma che hanno qualcosa in comune: l’amore, il fulcro della mia scrittura.

“Moonstone” è il mio primo romanzo urban-fantasy pubblicato, capitolo iniziale di una trilogia. Fortemente visivo, a tratti ironico, forte e romantico al punto giusto, narra la storia di Ciara – una giovane ragazza di origini italo-americane che vive nella pittoresca Montepulciano (Toscana) – che entrerà a far parte di un mondo fino a quel momento a lei sconosciuto, un universo popolato da lupi. Sawyer irromperà nella sua vita portando alla luce molti segreti a Ciara celati da tempo.

“Sognami”, invece, è il mio romanzo d’amore autoconclusivo. Anche se è stato pubblicato in ebook dopo “Moonstone”, in realtà è stato il mio primo lavoro, pubblicato anni fa in formato cartaceo. Alice e Romeo sono i protagonisti di questa dolce e appassionante storia d’amore, ambientata tra l’Italia e l’Inghilterra, storia con un pizzico di soprannaturale, è scritta in modo scorrevole e diretto, tanto che vi sentirete trasportati al fianco dei due protagonisti.

Sono una persona sensibile e che ragiona sempre con il cuore (purtroppo!) e ciò che sento e provo nella mia vita di tutti i giorni, lo riporto molto spesso nei miei romanzi. Se deciderete di leggere uno dei miei romanzi – o anche entrambi – aggiungerete al posto giusto un piccolo pezzo di puzzle della mia vita incasinata!

Scrittevolmente vostra,

Gina.

G_Libro_e_penna

MoonstoneCiara è una ragazza di origini americane, ma ha sempre vissuto nell’antica Montepulciano, cittadina in Toscana con i genitori e la nonna materna. Quando i genitori devono trasferirsi in America per lavoro e lei decide di restare con la nonna in Italia, incontra un ragazzo con le sembianze di “un dio delle nevi” che appare sempre quando Ciara, forte ed indipendente di natura, si ritrova in strane e pericolose situazioni.  Lei non capisce perché, ma l’apparizione del ragazzo è sempre preceduta da quella di un lupo bianco, tanto che ne viene quasi ossessionata. Sawyer, è questo il nome del bel ragazzo, si innamorerà di lei e la trascinerà nel suo mondo, un mondo popolato da lupi, pietre di luna e faide familiari. La ragazza per seguire il suo amato dovrà fare delle scelte: scelte che coinvolgeranno anche persone a lei care. Ciara e Sawyer sono legati fin dalla nascita, la verità deve essere svelata ai giovani amanti. Sarà una verità scomoda?

divosore3

SognamiAlice, diciottenne sognatrice, timorosa, ma allo stesso tempo forte, è una ragazza come tante, ma con un dono diverso dalle altre: tutte le notti lei sogna, ma i suoi sono sogni d’amore con se stessa come protagonista e con un ragazzo bellissimo da un sorriso sconvolgente e da profondi occhi verdi. Sogni che poi si avvereranno sotto i propri occhi, ma con un’altra ragazza come protagonista. Non è mai stata innamorata e cerca questo sentimento ardentemente, anche se in realtà ne ha una profonda paura. La sua vita cambierà quando su un treno, che la porterà a scuola, un ragazzo bellissimo dagli occhi verdi e dal sorriso luminoso, la fisserà, scatenandole nel cuore e nello stomaco un turbinio di emozioni a lei ancora sconosciute. Non lo conosce, ma sa di averlo già visto da qualche parte. Quando lo rincontrerà all’università, scoprirà che si chiama Romeo, come il protagonista della famosa tragedia di Shakespeare. Ha davvero trovato il suo Romeo?

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Aura Conte
    Ott 06, 2015 @ 17:21:44

    L’ha ribloggato su Edizioni Il Pavone Blog.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: