Alba di tempesta

peyzazh-okean-rassvet-tucha

Canta l’usignolo
nella dormiente aurora.
Aspetta colori e luce,
come anelito di vita,
ma nera presenza
ottunde il cielo
ed egli sente il borbottio
che il vento reca con sé…
Tace ora l’usignolo,
si stringe nelle sue ali
e aspetta,
mentre lacrime
si spargono intorno.
Crepe improvvise
spezzano la volta celeste
ed il fragore riempie di sé
ogni cosa.
Batte e combatte,
urla e si dimena la tempesta.
Ed è tamburo.
Ed è esplosione.
Poi accade…
Nelle pieghe dell’aria
il rumore si espande
e si contrae
fino a perdersi.
Ed è di nuovo silenzio.
Un silenzio fischiante
d’intensità.
L’ombra di una pace
violata
che piano s’assesta
nel dilatarsi dell’attimo…
Tace ancora l’usignolo.
Poi tornerà il canto,
ancora qualche momento
d’attesa…

M.S. Bruno

da “Clessidre Notturne

Clessidre Notturne cover

(0.99€ su Amazon.it)

Annunci

Nuova Era… la #recensione di Cristina Rotoloni! ^_^

nuova-eraUna strada insidiosa mette in difficoltà due avventurieri che sfidano la notte per giungere a casa, ma l’imprevisto è in agguato. Danmar del campo 213, situato su un pianeta pericoloso che ha sostituito la terra per un gruppo di umani sopravvissuti, si scontra con Zohya una donna dagli occhi viola avvolta da un misterioso segreto. Il loro incontro fortuito innesca una successione di eventi che portano alla scoperta d’intrighi, verità nascoste e strani personaggi. In un susseguirsi d’imprevisti i protagonisti e gli abitanti inseguono il sogno di vedere un giorno la Terra, il loro pianeta d’origine che in molti non conoscono, senza sapere che esistono pericoli imminenti che possono sfaldare ogni loro aspettativa. Il bisogno di restare legati alle proprie origini e il valore delle emozioni sono gli elementi essenziali che collegano le scelte dei vari personaggi e tutta la storia che si sviluppa in questo libro. Tra le varie figure che compaiono nella narrazione, trovo interessante il ruolo di Kavon che, perennemente annoiato, porta avanti la sua missione e la sua esistenza cercando qualcosa che probabilmente non potrà mai avere. Mi fa sorridere Darius, amico fedele pronto a tutto e provo tanta tenerezza per l’infermiera Ana Valentia. Interessante è la descrizione dei signori della notte che forse non sono gli unici o i veri “mostri”. In questo romanzo di fantascienza noto la particolare attenzione che l’autrice, anche velatamente, mette nel termine “cavie”. Mostra in esse le mille sfaccettature che possono rappresentare e M. S. Bruno sembra voler richiamare, tramite loro, lo sguardo del lettore sull’importanza di restare umani ovunque si vive, per non cedere al mostro che è in noi. Sicuramente è una storia che attira i giovani e agli appassionati del genere. E’ una piacevole lettura per allontanarsi dalla realtà.

Maggiori informazioni http://cristina-rotoloni.webnode.it/news/nuova-era-di-m-s-bruno/ “

Cristina Rotoloni, blogger e scrittrice. 

Orizzonte, #poesia tratta da “Clessidre Notturne”

orizzonte-percorso

Chiudi gli occhi
sotto la pioggia che batte.
Ascolta il tempo
percorrere la tua pelle.
Assapora la fresca brezza
che ti bacia le labbra.
Afferra le sensazioni
e le emozioni
che ti invadono dentro.
E poi…
Poi torna ad osservare
l’orizzonte…
Sarà uguale eppur diverso.
Esso ti appartiene
adesso.

M.S. Bruno
da “Clessidre Notturne
Clessidre Notturne cover
(0.99€ in promozione GRATUITA su Amazon.it)

Torna “Nuova Era”, romanzo di #fantascienza!

Era l’inizio dell’anno quando vi ho presentato per la prima volta “Nuova Era”, ma… causa di forza maggiore (la chiusura della Casa Editrice)… il romanzo, già a giugno, è sparito dalle librerie online.

Ora, finalmente torna! Rivisto e corretto (l’ennesima volta! =_=), è di nuovo disponibile su Amazon con una nuova copertina e una nuova, forse più completa, sinossi. ^_^

nuova-era

Nuova Era è un pianeta, freddo quasi in ogni momento dell’anno, ostile sempre nei suoi eccessi, nelle sue creature, nei suoi segreti. L’umanità vive in 350 insediamenti, rinchiusa dietro recinzioni elettrificate. È finita l’Epoca della Conquista e lontana è la Terra che sembra aver abbandonato i suoi coloni.
Danmar è nato su Nuova Era, ma non riesce ad adattarsi a pieno in una società settoriale, rigida e classista, improntata solo alla sopravvivenza della comunità. Vive nel piccolo campo 213 e, indagando su di un insolito incidente causato dai pericolosi e letali Tamyan, incontrerà l’affascinante ricercatrice Zohya. La donna, dalle conoscenze e tecnologie avanzate, fa parte della misteriosa Corporazione ed ha l’incarico di studiare le creature del pianeta come i Tamyan, senza interferire nella vita dei coloni. Ordine quest’ultimo che ella si troverà ad infrangere. Insieme, Danmar e Zohya, scopriranno tradimenti e dinamiche nascoste all’interno del 213, ma anche un pericolo più grande che minaccia l’esistenza di ogni essere vivente.
Mentre strani eventi sconvolgeranno la superficie del pianeta e il panico dilagherà fra i coloni, i due impareranno a conoscersi e a fidarsi l’uno dell’altra. Mettendo in gioco le loro vite, lotteranno contro uomini ed eventi per scoprire le oscure trame che interessano il pianeta Nuova Era. Fra disparità sociali, brame di possesso e politiche sottili, Danmar e Zohya incontreranno una variegata umanità che tale resta, nel bene e nel male, anche lontana anni luce dalla Terra…

CERCALO QUI

…Ah, quasi dimenticavo! >_< …Dato, l'”avvenimento”, per tre giorni “Clessidre Notturne”, la mia raccolta di poesie, sarà scaricabile GRATUITAMENTE. 😉

Clessidre Notturne cover

Cercalo Qui

0b665-mstella2

Hermes dei sogni

6e90cebf50a8f171da575c01d2cff357

Segui Hermes dei sogni…
Il fruscio di tende
come misteri adombrati
dal calore del vento…
Sfida le convenzioni
con gesti semplici,
e saranno
cortili inondati di sole,
spada
per scolpire le speranze
nel mare di nebbia…
Tipologie diverse
di sensazioni arcane…
Arde e si consuma
in un’unica fiamma
una vita d’emozioni…
Il proprio essere
brucia di vita
seguendo
Hermes dei sogni…

M.S. Bruno

da “Clessidre Notturne

Clessidre Notturne cover

(0.99€ su Amazon.it)