Appunti di lettura: ‘La ragazza invisibile “di Blue Jeans

INIZIO: 17 Giugno 2019

FINE: 21 Giugno 2019

VALUTAZIONE

TRAMA

Una mattina di maggio Aurora Ríos viene trovata morta nella palestra della scuola. Qualcuno le ha inflitto un colpo fortissimo sulla testa e ha abbandonato vicino al corpo martoriato uno strano indizio: una bussola. È forse questo il primo momento in cui i compagni si accorgono veramente di Aurora, la “ragazza invisibile”. A diciassette anni, Aurora non ha amici, né una famiglia che voglia occuparsi di lei. La sua morte fa chiasso, forse troppo, finché tutti ammutoliscono. Perché all’improvviso tutti a scuola vengono sospettati per il delitto. Ma chi è il vero responsabile di quello che è successo? Julia Plaza è ossessionata da questa domanda. Compagna di classe di Aurora, Julia ha un’intelligenza straordinaria e una memoria prodigiosa, ed è in grado di realizzare un cubo di Rubik in meno di cinquanta secondi. Così, quasi per gioco, e con l’aiuto del suo migliore amico Emilio, inizia a indagare sul delitto. Ma il gioco si trasforma rapidamente in un vortice da cui Julia non può più uscire: perché niente è come sembra e l’assassino della bussola potrebbe essere proprio accanto a lei.

(POSSIBILI SPOILERS)

17 Giugno

Narrazione al presente. Non ci vado pazza, ma mi adeguo. Inizio promettente. Spero che il romanzo sappia sorprendermi. I gialli mi piacciono molto, ma non devono essere scontati e sensazionalistici.

Cap. 7 – Julia, la protagonista, è intelligente, molto, ma è anche una ragazza “normale” che sa essere timida con chi le fa battere il cuore… E la morte della sua compagna la sconvolge, come sconvolge tutta la scuola. Gli ipocriti adesso si dispiacciono per chi hanno ghettizzato fino al giorno prima. Anche se Julia non è fra loro, neanche lei conosceva bene la “ragazza invisibile”…

Adolescenza e omicidio, commedia scolastica e giallo intricato, per adesso il romanzo gioca con questi elementi… Vediamo come continuerà.

20 Giugno

Cap 20 – I drammi e le insicurezze dell’adolescenza vengono esasperati da un evento terribile e inatteso… Un villaggio, in apparenza tranquillo, svela le sue ombre più oscure… Il giallo è ben intricato.

Cap. 55 – Ci sono diversi riferimenti a canzoni, serie Tv, cartoni animati e film che quelli della mia generazione e i Millennial conoscono sicuramente. Il romanzo prosegue fra passato e presente, presentandoci anche le vite delle vittime…

Avevo letto recensioni in cui si criticava la protagonista definendola “antipatica e saccente”, beh, non è così! È una diciassettenne molto intelligente, ma anche piena di insicurezze e paure. Timida, a volte, specie se si tratta di amore… Mi spiace solo che non provi per Emilio ciò che lui prova per lei, ma gli amori adolescenziali sono sempre agrodolci… Tenero il rapporto coi genitori.

In ogni caso, molti segreti sono stati svelati e, mentre Julia si dispera cercando di risolvere l’enigma lasciato da una delle vittime, si scoprono tresche, amori proibiti, oscuri intrallazzi… Ma chi è “l’assassino della bussola”? Ho diversi sospetti.

21 Giugno

Ho concluso il romanzo e l’adolescente Julia arriva alle conclusioni che avevo tratto anche io, dopo l’ultima morte.. . Naturalmente non svelerò l’assassino, ma vi dirò che dal principio mi aveva fatto pena. Ma poi ho capito e, più Julia indagava, più i miei sospetti hanno trovato fondamento.

Il linguaggio è semplice e scorrevole ed il romanzo mantiene comunque una degna suspense. Solo alla fine mi sono resa conto che questo libro è il primo di una saga, perché, per quanto si scopra la verità sulla “ragazza invisibile”, nuovi problemi, lasciati in sospeso, si profilano per i protagonisti…

COMMENTO FINALE

Temi adolescenziali per una vicenda che rivela i torbidi segreti di una cittadina all’apparenza tranquilla. Giallo intricato, con buoni spunti. Primo di una saga. Scorrevole e di facile lettura. Adatto a chi ama le storie “scolastiche” condite di mistero e scabrosi risvolti.

Annunci