Appunti di scrittura: #8

Se avete letto i miei precedenti appunti, ormai saprete che sto lavorando (già da un bel po’, ahimè) al seguito del romanzo di fantascienza NUOVA ERA, ovvero alle nuove avventure di Danmar e Zohya, ma vi ho mai anticipato il titolo? No?!? Beh, il mio nuovo romanzo si chiamerà IL MONDO RUBATO.

Per chi non ha letto NUOVA ERA potrà sembrare una scelta particolare, strana, ma per chi invece ha già seguito le vicende di Zohya e Danmar questo titolo avrà un perché… D’altronde, proprio nelle ultime pagine di NUOVA ERA spiego cos’è un “mondo rubato”. E la rivelazione di Zohya ha sorpreso Danmar e forse anche il lettore.

In ogni caso, se in NUOVA ERA i miei protagonisti hanno vissuto molte avventure, situazioni diverse e rischiose, anche ne IL MONDO RUBATO saranno messi duramente alla prova. Persino il loro legame subirà degli scossoni.

Oggi ho scritto e sono contenta di essere giunta ad una svolta decisiva, qualcosa che avevo immaginato fin dal principio, senza avere idea di come “arrivarci”. Adesso posso dire con tranquillità che vedo la fine di questa stesura. La “resa dei conti è vicina”, “tutti i nodi vengono al pettine” ecc…

In anteprima per voi:

“Mille e mille aghi sembravano trapassargli la pelle di tutto il corpo rendendolo cosciente di ogni muscolo, articolazione e legamento di cui era composto. Le sue ossa erano macigni e poteva percepire i vasi sanguigni diventare anch’essi pesanti, come gli organi interni, mentre il fluido si espandeva dentro di lui. Era assurdo, forse stava impazzendo, ma Colin Witherspoon in verità non era mai stato così lucido. Avvertiva il dolore senza potersi muovere, scalciare, urlare. Era immobile, condannato a non poter fare nulla per sfogare l’agonia in cui versava il suo corpo. Solo gli occhi dilatati, rabbiosi e sofferenti, mostravano la lotta del suo corpo per sopravvivere. Gli squarci sul suo petto erano più rossi che mai, come se il sangue ribollisse…

– Quello che ti ho iniettato, sta cominciando a fare effetto. – osservò Matnes con noncuranza.

– Cosa… Cosa… – biascicò Lisa in cerca delle parole giuste, soffrendo perché non riusciva ad esprimersi.

– Cosa gli ho fatto? Cosa gli accade? – incalzò il Miliziano, stanco di dover aspettare che ella balbettasse qualcosa di coerente.

Lisa abbassò esitante il capo in segno affermativo.

 – Ho fatto ciò che voleva, gli ho offerto una possibilità… Ma riguardo a ciò che gli sta accadendo, beh, è più complicato… Il cocktail che gli ho iniettato è un siero di potenziamento. Un modo per portare al massimo delle sue capacità il corpo, un modo non indolore, ma in battaglia è estremamente utile. Riesci a fare cose sorprendenti! – fissò la ferita di Withs – Nel suo caso però le cose sono differenti. In teoria, dovrebbe potenziare le sue capacità di rigenerazione, velocizzarle… Ma il suo corpo è troppo provato. Non so se potrà resistere al dolore. È probabile che il suo cuore non reggerà. –“

STO ASCOLTANDO: “We will rock you” – Queen

STATO MENTALE: fiduciosa

FATTORI DI DISTURBO: 6/10

AZIONE COMPIUTA (o da compiere): nuova stesura della scaletta degli eventi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: