Appunti di lettura: “La morte misteriosa della compagna Guan” di Qiu Xiaolong

 

INIZIO: 20 Marzo 2020

FINE: 27 Marzo 2020

VALUTAZIONE

TRAMA

La prima inchiesta dell’ispettore Chen.

Shanghai, 1990. Il corpo senza vita di una giovane donna viene trovato in un canale fuori città. La vittima, Guan Hongying, è una famosa Lavoratrice Modello della Nazione, figura esemplare della propaganda di Partito. Le indagini vengono affidate all’ispettore capo Chen Cao, poeta, traduttore, curioso gourmet, capo della squadra casi speciali del Dipartimento di polizia di Shanghai. Ben presto emergono forti implicazioni politiche, ma nonostante il Partito faccia pesanti pressioni perché il caso venga insabbiato, Chen continua a indagare, cercando giustizia a tutti i costi e mettendo così a repentaglio la sua brillante carriera.

Link acquisto Amazon: https://amzn.to/3by6MXc

 

(POSSIBILI SPOILERS)

 

20 Marzo

Modernità, tradizione e superstizione “accolgono” il lettore già al primo apparire di due personaggi. Sono due amici, due personalità secondarie che spariranno dopo poco, ma che ci consentono già di intuire la dualità della Cina degli anni ‘90.  Saranno loro a ritrovare, nel fiume, il corpo nudo di una giovane sconosciuta.

Lo stile non è propriamente fluido e il primo capitolo risulta un po’ ostico. Le cose migliorano con la presentazione del protagonista, dell’Ispettore capo Chen. Si ha anche il modo di scoprire uno spaccato della vita nella Cina comunista di quegli anni. È interessante questo aspetto “sociale” del romanzo che mostra anche un buon quadro psicologico dei personaggi.

21 Marzo

È un po’ lento, specie perché si dilunga su diversi aspetti della vita dell’Ispettore Chen e del suo carattere. L’idea che il protagonista sia anche un poeta non mi dispiace, mentre cerco di capire ancora le dinamiche politiche in cui è immerso. D’altronde non conosco il modo di far carriera nella Cina comunista, ma, come immaginavo, tutto passa tramite il partito.

24 Marzo

Mentre le indagini arrivano ad una svolta (diventando finalmente anche “centrali” nella narrazione), prosegue l’affresco di una Cina in cambiamento, in bilico fra passato e futuro, incerta su come le cose si concilieranno… Come dicevo, è interessante questo aspetto, ma, pur servendo a delineare il contesto in cui si è svolto l’omicidio, appesantisce il racconto, specie ci sono innumerevoli accenni alla poesia tradizionale cinese…

Chi prende in mano questo libro deve essere consapevole che non è il “classico” giallo, che le regole del mondo di Chen sono differenti da quelle a cui gli autori americani, inglesi e italiani, ecc. ci hanno abituato.

26 Marzo

Cap. 25 – Le indagini proseguono. Sono ormai centrali e avviate verso una “scomoda” soluzione: infatti il sospettato ha molti agganci politici e ciò potrebbe essere un problema per l’Ispettore Capo Chen e l’investigatore Yu…

Inutile dire che la Cina è l’altra indiscussa protagonista del romanzo. Incastrata nel suo dualismo (Tradizione/modernità), è in cerca di identità fra due realtà che sembrano opposte e inconciliabili.

Trovo il romanzo intrigante e curioso proprio per questo aspetto, ma mi rendo conto che, per non chi non ha alcun interesse per le culture orientali e i loro modi di vivere, ciò può risultare pesante.

27 Marzo

Il caso si concentra sempre di più su di un sospettato, ma la politica si mette di mezzo e per Chen e Yu fare il proprio lavoro diventa sempre più difficile. Dovranno usare sotterfugi e scaltrezze per proseguire le indagini, ma saranno “ricompensati”. Il sostegno arriverà da coloro che apprezzano l’integrità di Chen, ma anche da persone del suo passato.

E nel finale, quando giustizia viene fatta, rimane per Chen e anche per il lettore l’amarezza dell’ingerenza politica, della vittima che scompare nelle dinamiche propagandistiche di partito…

COMMENTO FINALE

Libro impegnativo. Da tenere in conto, per chiunque si appresti a leggerlo, che, oltre essere un giallo, il romanzo offre uno spaccato vivo della Cina comunista degli anni ’90. La politica e la Cina “in transizione tra il vecchio e il nuovo” sono protagoniste quando l’Ispettore capo Chen e le sue indagini. La narrazione è un po’ lenta, ma può essere affascinante. Naturalmente la parte più interessante arriva quando si entra nel vivo del caso di omicidio.

 

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. wwayne
    Mag 11, 2020 @ 12:00:08

    Come giallo è molto bello anche “Una vendetta quasi perfetta” di Fabrizio De Sanctis: l’hai letto?

    Piace a 1 persona

    Rispondi

  2. M.S. Bruno
    Mag 11, 2020 @ 14:00:26

    No, non l’ho letto, ma grazie per l’informazione! Metterò questo titolo nella lista dei libri da leggere. ☺️😉

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: