Il cerbiatto

capriolo-femmina-1“I colori dell’alba tinsero il cielo del loro splendore, ed era quadro che giace nel buio… Come occhio di artista, la luce si attardava sulla sua opera accarezzando lentamente le colline che svelavano le ombre da cui erano celate… La notte si rifiutava di andare, tentando un’inutile resistenza, ed era lotta fra l’incedere del giorno e la pigrizia della notte… Ed infine il sole si levò alto spezzando ogni incertezza…
Il gorgoglio del fiume accompagnava il suo lento scorrere, mentre la natura piano si risvegliava.
Un cerbiatto, uscito cautamente tra gli alberi, si avvicinò alle argentee acque e cominciò a bere. Le colline davanti a lui oltre il fiume non promettevano il dolce e familiare riparo che offriva la foresta alle sue spalle, e l’animale guardò la nuda sterpaglia con orrore, come se questa rappresentasse la morte che egli da sempre cercava di evitare… Predatori o prede, questo era il suo mondo… Tornò a bere ripensando ai profumi dei suoi boschi; presto sarebbe ritornato lì, insieme ai suoi simili, al sicuro… Un sibilo improvviso lo fece girare ed un forte dolore gli si irradiò dalle costole… Cadde… Liquida e calda sentì la propria vita scivolare via… Nella nebbia degli ultimi istanti, riguardò il fiume e le sterpaglie, sentì dei passi e vide dei neri stivali avvicinarsi a lui… Era la morte, lo sapeva…
Sifer, con un ghigno, si chinò sul corpo del cerbiatto. La sua freccia aveva fatto un centro perfetto, pensò. Avevano bisogno di riprendere le forze per l’inseguimento che li aspettava, e quella sarebbe stata un’ottima colazione.”

Da IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO

Annunci

Pioggia

7009
Cade la pioggia…
Sussurra parole silenziose
in un viaggio dentro l’anima…
Rivivono immagini
nel suo lento cadere…
E sono pavimenti di muschio
fra ruderi
di un vecchio monastero…
Nel silenzio
la pioggia scava
profondi solchi.
Consuma la terra
come una lacrima
solca il cuore…
Cadono mille gocce…
E sono mille vite
in una storia
come mille voci
in uno sguardo…
Silenzi padroni di parole…
M.S. Bruno
da “Clessidre Notturne”
Cercalo QUI

 

Attraversai porte

porta-magritte
Attraversai porte
di mondi sconfinati,
aspirando
alla luminosità
nascosta
della luna.
Vidi
campioni
di assolate
virtù
perdersi
nel primo bagliore
di una spada
infranta…
Davanti a me
linee continue
di vissuto reale
come
nozioni
di antiche
sonate…
M.S. Bruno
da “Clessidre Notturne”

 

Mare

539835_499433483444131_426211349_n
Scaglie rilucenti
fra le onde
del mare,
guizzi di improvviso
movimento
nel lento
susseguirsi
dell’onda…
Attimi…
Frammenti di momento
nell’eternità
del signore
di cobalto.

M.S. Bruno
dalla raccolta “Clessidre Notturne”

#video #poesia – Nomade

 

CLESSIDRE NOTTURNE

Raccolta di poesie.

Mistero ed emozione per attimi immensi. La magica seduzione del Tempo.

“Leggendo le liriche di M.S. Bruno, presenti in questa sua prima raccolta, si è trasportati in un luogo che sta a metà tra il cielo e il mondo degli uomini, da cui l’autrice attinge le immagini e le sublima, dove sole, vento, stelle, fuoco, ecc. sono lo spunto per illuminare stati d’animo contemplati nell’intreccio di parole, a volte distanti e contrapposte, nella visione, nel sogno.”

 

Video poesia – In un soffio di vento

CLESSIDRE NOTTURNE

Raccolta di poesie.

Mistero ed emozione per attimi immensi. La magica seduzione del Tempo.

“Leggendo le liriche di M.S. Bruno, presenti in questa sua prima raccolta, si è trasportati in un luogo che sta a metà tra il cielo e il mondo degli uomini, da cui l’autrice attinge le immagini e le sublima, dove sole, vento, stelle, fuoco, ecc. sono lo spunto per illuminare stati d’animo contemplati nell’intreccio di parole, a volte distanti e contrapposte, nella visione, nel sogno.”

Luce

ll

Il giorno dorme
sul manto
del mare.
Sospira,
aspetta la luce
che morbida
s’espande.
Avvolta di rosso
e arancio
occhieggia intorno
resistendo all’oblio.
Ma l’oblio
è un attimo,
un istante
di eternità.
Poi,
sarà di nuovo
il suo tempo.
Il momento
della nascita,
del fulgore
e ancora della fine…
E’ un gioco,
solo quello…

M.S.Bruno
dalla raccolta “Clessidre Notturne”

Una Preghiera

preghiera

Tu che dai un senso ai “se”,
che perseveri ad Amare
perché sei Amore

Tu che ci hai donato tutto,
anche la libertà di sbagliare
e che credi ancora in noi

Tu che, come raggio dorato
fende la nera nube,
usi la spada della speranza
per squarciare la scura ombra
di disperazione
che rischia di minare
i nostri cuori

Tu che hai davanti
Il quadro di infiniti colori
dell’intera esistenza

Davanti a Te si piega il tempo e lo spazio

Sostieni il nostro cammino…

Io Ti prego perché Tu
mi insegni a pregare.

Io Ti prego perché Tu
mi insegni ad amare.

Io Ti prego per non perdere
mai la speranza.

Io Ti prego perché in questa notte
qualcuno in meno soffra.

Io Ti prego perché più mani
si alzino non per colpire
ma per accarezzare.

Io non Ti prego solo per me
ma soprattutto per coloro
che mi stanno accanto.

Maria Stella Bruno 
dalla raccolta Clessidre Notturne.

Clessidre Notturne cover

e-book 0.99€ / cartaceo 4,99€

su Amazon.it

Parte di me

libro

Danzano
le parole
su note sottili.
Fluttuano
come ali
di colomba.
Si inseguono
onda
su onda.
Giocano
con significati
e suoni.
Esistono
in mille
maniere.
E son parte di me
che a volte
mi struggo
alla loro ricerca…

M.S. Bruno

da Clessidre Notturne

Clessidre Notturne cover

e-book 0.99€ / cartaceo 4,99€

su Amazon.it

Parlami poeta

013

Parlami, poeta,
di ciò che narra il vento.
Parlami
di templi lontani
e colonne spezzate.
Raccontami
di menestrelli e cavalieri.
Sii la mia voce
nel mare del tempo.

M.S. Bruno

da Clessidre Notturne

Clessidre Notturne cover

e-book 0.99€ / cartaceo 4,99€

su Amazon.it

Voci precedenti più vecchie