Fuoco e mare

stromboli_eruzione

Sotto l’incessante
peso del fuoco
del tempo,
navigo
in acque
ignare
del proprio destino.
Ed è scontro di fuoco e mare
alle falde
di un pericoloso
vulcano…
E sono gabbiani dormienti
nella bonaccia
della sera,
che pure lottano fra correnti
e onde
nel fremere
della tempesta.
Onde perpetue
su rive scoscese
di luoghi sconosciuti,
come
emozioni profonde
di animi nobili…
Deserti nuovi
nella distruzione
di foreste antiche…

M.S. Bruno
da “Clessidre Notturne
Clessidre Notturne cover
e-book 0.99€ / cartaceo 4,99€
su Amazon.it
Annunci

Emozioni irripetibili

553984_10151211423107722_109768394_n.jpg

Catturerò melodie
fra le pagine
di un vecchio diario
per cercare
emozioni irripetibili…
Fantasia e realtà
saranno concetti arbitrali
come fuochi di mare
scanditi
da gocce di pioggia…
Afferrerò
i colori dell’alba
per chiuderli in uno scrigno
come gemme preziose…
Mi troverò
al confine del mondo,
solo per ammirare
l’ignoto…
e dipingerò le mie mani
di cielo
per sorprendermi
con l’infinito.

M.S. Bruno
da “Clessidre Notturne
Clessidre Notturne cover
e-book 0.99€ / cartaceo 4,99€
su Amazon.it

Siamo sprezzanti mari

32100_125765754101911_122156401129513_312007_4950556_n

Antichi porticati,
suoni di calici
che brindano al vento…
Sogni perduti
sull’onda del tempo.
Siamo sprezzanti mari
di oceanici tramonti.
Illusioni di un invisibile
controllo,
prigionieri di noi stessi
ed inconsapevoli
del nostro destino.
Incapaci di ritrovarci
in quel sogno
perduto di calici d’oro
e passi nel vento.

M.S. Bruno
da “Clessidre Notturne
Clessidre Notturne cover
e-book 0.99€ / cartaceo 4,99€
su Amazon.it

Figlie dell’onda

ba346883239ca781187089de575ffb50

Scaglie di luce

nell’onda

che s’accavalla,

come guizzanti

code di sirena.

 E quasi le vedo

le ammaliatrici del mito

che cantano

a sprovveduti marinai

di luoghi

ancora da scoprire.

Figlie dell’onda di spuma,

sono ancelle del mare.

Guardiane della risacca,

non beffatevi di me

che subisco il miraggio

della perpetua danza.

Maria Stella Bruno

 

Immersione!

pinguino-che-si-tuffa-in-acqua

Che faccia freddo è ormai chiaro, ma neanche col gelo un bel tuffo si disdegna! Immaginate di immergersi e nuotare nel mare adesso… I fondali sabbiosi, i pesci, i denti che battono ed il principio di assideramento… Ah, che bello! No, non sono impazzita, non del tutto. In questi ultimi mesi mi sono davvero immersa, ma non nelle acque di cobalto, piuttosto in un mare di inchiostro. L’ultima volta che ho scritto un post (non una poesia, una recensione o comunicazioni sull’andamento dei miei romanzi pubblicati) ho reso noto la mia contentezza di mettere “in pausa”, dopo due volumi, le vicende dei gemelli Xaver e Alwaid. Però non mi sono data riposo, anzi… Da un medioevo fantastico, fatto di spade, mantelli ed epiche avventure, sono subito passata al metallo dei generatori, a recinzioni elettrificate, ad ostili “vicini” di una umanità in cerca di adattamento in un futuro fantascientifico.  Credetemi quando vi dico che la nuova immersione ha avuto lo stesso effetto di gettarsi nel mare di dicembre… Traumatico… hihihihi… però anche stimolante. Ho boccheggiato per un po’, ma infine mi ci sono abituata. Ma l’immersione non è conclusa. Mi son data una scadenza per finire questo nuovo scritto e fin quando non lo farò, beh, resterò in apnea. Niente letture, niente distrazioni, solo le vicende della misteriosa Zohya e del simpatico Danmar, in uno stile più semplice e diretto! Dopo XVI capitoli, di avventure ne hanno avute molte, ma non hanno ancora visto niente. Conoscendomi, sono solo al principio… Bene (mi sfrego le mani con impazienza), adesso torno a lavoro. Auguratemi di non perdermi in questo nuovo mare! 😉 Immersione, quindi!

Maria Stella

Mare

539835_499433483444131_426211349_n
Scaglie rilucenti
fra le onde
del mare,
guizzi di improvviso
movimento
nel lento
susseguirsi
dell’onda…
Attimi…
Frammenti di momento
nell’eternità
del signore
di cobalto.

Maria Stella Bruno
dalla raccolta “Clessidre Notturne”

video poesia – Nomade

Occhi lucenti nel mare del destino

occhi%20di%20luna

Come occhi lucenti
nel mare del destino,
mille stelle guardano…
inerti,
come implacabili giudici
ed antichi sapienti…
Oh, sapienti,
raccontateci
i destini controversi
di gente passata
sotto la vostra
luce…
Parlate…
Esprimete
il vostro dissenso
per le vite perdute…
urlate alla vita,
prima che la
vostra luce si spenga…
La nostra speranza
risiede
nella vostra luce.

Maria Stella Bruno
dalla raccolta Clessidre Notturne

Nel mare delle idee

230315_187215087993329_187118751336296_410976_3749999_n

Una pietra
nel mare delle idee,
onde
di mille spruzzi
di fantasia…
Assaporai
le effimere
sensazioni
di pace e sollievo
nell’ebbrezza fresca
del canto del mare…
Innamorata dell’esistere
mi infransi solitaria
nella consapevolezza
di una mancata
perfezione…

Maria Stella Bruno
dalla raccolta Clessidre Notturne

Albergano in noi

Gocce di luce
e aliti di ombra
albergano in noi
in prismi
dalle poliedriche facce.
In bilico
su fili di seta,
ondeggiamo
su un mare di fuoco
e smeraldo
attestando la nostra
smania di esistere.
Assaggiamo l’alba
in un eterno sospiro…
e siamo dualismi
contrapposti,
soggetti a continua
scelta…

Maria Stella Bruno