Un volto per Ofena…

“La donna di nome Ofena non rispose subito, aspettò che il suo interlocutore si accomodasse nella sedia davanti a lei per poi scoprirsi il viso in una smorfia di sarcastica sfida. La pelle scura, gli zigomi alti, l’alta fronte, i capelli neri raccolti dietro la nuca in una lunga treccia e l’atteggiamento di chi al mondo non chiede nulla ma se lo prende, Ofena non era diversa dall’ultima volta che Gota l’aveva vista. I suoi occhi lo fissavano con la stessa intensità di una belva feroce che guardi la sua preda e, per quanto il tagliaborse fosse forgiato da duri scontri, quella figura agile lo metteva in soggezione.” (da “Il Sigillo del Drago Infinito” di M.S. Bruno, disponibile su Amazon e con Kindle Unlimited)

Questa è la prima descrizione della terribile cacciatrice di taglie Ofena, uno dei personaggi principali del mio romanzo.

jones

La foto è invece della mitica Grace Jones, cantante, attrice, modella, compositrice, artista giamaicana. Regina della disco music alla fine degli anni 70…

Che ne dite? La descrizione non potrebbe fisicamente calzarle? Sarebbe una splendida Ofena… ^_^

Annunci

Kira di Geneus

Ne IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO lei è Kira di Geneus. È una giovane destinata a sposare un uomo che odia e che è arrivato a far cose terribili per costringerla a quel matrimonio. Scappando per sottrarsi a questo supplizio, Kira incontrerà il gruppo dei protagonisti…

Viene così descritta:
“Era rannicchiata nel mantello ed i suoi occhi grigi assumevano la luce dorata delle fiamme; i capelli neri e ricci le ricadevano dolcemente sul viso in alcune ciocche, che lei cercava di allontanare dal volto.”
IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO
Cercalo QUI

Xema, cavaliere di AlbaNotte

Ne IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO, questi è Xema, cavaliere di AlbaNotte, ultimo rimasto in vita. Silenzioso e saggio, sarà un vero maestro per Inoha e Safav. La prima volta che appare nel romanzo lo troviamo legato e sofferente, ma sempre indomito…

“Aveva i polsi, sanguinanti e bluastri, legati da catene al soffitto e le sue gambe mal ridotte non potevano più sopportare il peso del suo corpo, che fra lividi e lacerazioni, mostrava un’imponente muscolatura. Sui quarant’anni, di pelle scura; dalle labbra carnose scendeva un rivolo di sangue (…)”

IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO

Neleida di Solenaut

 La prima volta che compare questo personaggio ne IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO ha appena saputo di aver perso qualcuno a lei caro… Ma Neleida di Solenaut, consigliere di Neix, è una donna forte, unica voce che nel Consiglio degli Illuminati parla per il bene della città di Neix e non per favorire se stessa o altri nelle beghe politiche.

“I capelli grigi raccolti sulla nuca in un intreccio di perle, che ad ogni movimento della testa rifulgevano in una luce argentea, il lungo vestito, dalle maniche ampie, di un verde vellutato, la figura leggermente appesantita dagli anni ed i lineamenti dolci, colmi di una bellezza non ancora del tutto svanita… Girò lo sguardo verso coloro che erano entrati nella sala e, per un attimo, sembrò loro che i suoi occhi, verdi come l’abito, fossero colmi di tristezza… Fu solo un attimo, perché poi vividi ed intelligenti, accompagnarono le parole della donna(…)”
IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO
Cercalo QUI

Phalaha, il “Corvo Nero”

Ecco il “cattivo” per eccellenza de IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO! E’ lui a bramare il libro di profezie “La spada dei sette” ed è sempre lui a radunare un esercito fra mercenari e scarti della società per conquistare la regione del Kadir… Phalaha, detto il “Corvo Nero” per lo stemma della sua famiglia di origine, è un uomo che ha rinnegato tutto il suo passato di allievo alla Torre dei cavalieri di AlbaNotte per cose più materiali: per la brama di conquista, per il potere ed il denaro… Cinico, ironico, crudele, a volte visionario, ma intelligente, è un uomo che ha pianificato ogni particolare prima di colpire i suoi nemici, ma, si sa, non tutto è prevedibile… La prima volta che appare è così descritto:

“Sui quarant’anni, alto e con le spalle larghe, il mento volitivo era adornato da una barbetta nera e curata, il corpo, celato da una preziosa veste, era agile e scattante, plasmato da numerosi scontri. Occhi scuri come la notte ed uno sguardo che penetrava ed inquietava, l’uomo sedeva sereno di fronte ad una tavola imbandita a festa. (…) Fiero ed altezzoso, completamente a suo agio nelle vesti del conquistatore vittorioso(…)”

IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO

Chias di Sondìa

Questo è Chias di Sondìa, personaggio de IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO. E’ un guerriero, un barbaro, diremmo, che proviene da una terra dura e inospitale, ed è un “cattivo” che non brilla per la sua intelligenza. Sì, forse a volte è scaltro, ma ciò non toglie che è privo di quella “indipendenza” che invece caratterizza un’altra “cattiva”, Ofena. E’ il braccio destro di Phalaha. La prima volta che compare si sta preparando ad un attentato…

“In contrasto con la frenesia crescente, un uomo camminava con quieto passo. Si distingueva dagli altri non solo per il suo atteggiamento, ma anche per la sua imponenza. Era, infatti, alto circa due metri, biondo, con spalle larghe ed i tratti tipici delle terre di Sondìa… Era avvolto in un mantello scuro e con sguardo gelido scrutava ciò che accadeva intorno a sé.”

IL SIGILLO DEL DRAGO INFINITO

Che ne dite?

“La donna di nome Ofena non rispose subito, aspettò che il suo interlocutore si accomodasse nella sedia davanti a lei per poi scoprirsi il viso in una smorfia di sarcastica sfida. La pelle scura, gli zigomi alti, l’alta fronte, i capelli neri raccolti dietro la nuca in una lunga treccia e l’atteggiamento di chi al mondo non chiede nulla ma se lo prende, Ofena non era diversa dall’ultima volta che Gota l’aveva vista. I suoi occhi lo fissavano con la stessa intensità di una belva feroce che guardi la sua preda e, per quanto il tagliaborse fosse forgiato da duri scontri, quella figura agile lo metteva in soggezione.” (da “Il Sigillo del Drago Infinito -Volume I- I custodi dei frammenti” di Maria Stella Bruno, Edizioni il Pavone)

Questa è la prima descrizione della terribile cacciatrice di taglie Ofena, uno dei personaggi principali del mio romanzo.

jones

La foto è invece della mitica Grace Jones, cantante, attrice, modella, compositrice, artista giamaicana. Regina della disco music alla fine degli anni 70…

Che ne dite? La descrizione non potrebbe fisicamente calzarle? Sarebbe una splendida Ofena… ^_^