Sirene: ammaliatrici dei naviganti

15 - 1

Le sirene nell’immaginario moderno sono raffigurate come bellissime donne con la coda di pesce, ma è dal Medioevo che hanno questo aspetto. Nella mitologia greca esse erano orribili creature dalla testa umana ed il corpo d’uccello (simili alle Arpie), ma Omero, il primo che narra di loro, non descrive il loro aspetto, forse dato per scontato, ma ci fa sapere tramite le parole di Circe che ammaliavano i naviganti per portarli alla morte. Chi sente il canto delle sirene dimentica patria e sposa, bramando solo di raggiungerle… e le ossa dei morti si accumulavano intorno a loro… 960419531Sono due le sirene che cercarono di ammaliare Ulisse e sapevano tutto di lui, delle vicende accadute davanti a Troia. Conoscevano persino il suo nome, questo poiché erano onniscienti. Inoltre potevano anche controllare i mari e i venti. Infatti, quando Ulisse s’avvicinò a loro con la sua nave, il vento cessò immediatamente. La leggenda è ben nota a tutti… Legato all‘albero maestro della sua nave, Ulisse, colui che voleva tutto conoscere, passò indenne dallo stretto delle sirene… E vi è una leggenda successiva al racconto di Omero che narra delle due sirene che, prostrate per il loro fallimento con l’eroe, si suicidarono…

Annunci

Figlie dell’onda

ba346883239ca781187089de575ffb50

Scaglie di luce

nell’onda

che s’accavalla,

come guizzanti

code di sirena.

 E quasi le vedo

le ammaliatrici del mito

che cantano

a sprovveduti marinai

di luoghi

ancora da scoprire.

Figlie dell’onda di spuma,

sono ancelle del mare.

Guardiane della risacca,

non beffatevi di me

che subisco il miraggio

della perpetua danza.

Maria Stella Bruno