Siamo sprezzanti mari

32100_125765754101911_122156401129513_312007_4950556_n

Antichi porticati,
suoni di calici
che brindano al vento…
Sogni perduti
sull’onda del tempo.
Siamo sprezzanti mari
di oceanici tramonti.
Illusioni di un invisibile
controllo,
prigionieri di noi stessi
ed inconsapevoli
del nostro destino.
Incapaci di ritrovarci
in quel sogno
perduto di calici d’oro
e passi nel vento.

Maria Stella Bruno

Vagabondo sogno

62572_104494882946050_100001566160836_33279_7748566_n

Fruscii di tende
che si muovono al vento
come canti lontani
di bellissime sirene…
Ali lucenti
di gabbiano nel sole
come visioni perdute
di terre isolate…
Ed è sfida…
Indomito sogno,
vagabondo affronti la vita,
come le onde la riva,
in un perpetuo viaggio.
Tu, che navighi
nella spuma del mare
fino a perderti in essa,
vivi nel battito
di ali d’una farfalla
e ti consumi
in una fiamma
che arde
nel nostro cuore.

Maria Stella Bruno

Disegnare Xaver ed Alwaid…

E’ da un po’ che cerco di disegnare i volti dei protagonisti della mia nuova saga, ma riuscire, con la matita, a rendere appieno le diversità di espressione dei due, mi risulta difficile, benché abbia un’idea chiara di loro quando uso la penna…

Xaver“(…)Pur negli abiti grezzi che portava, ora macchiati di sangue, aveva il fare di chi è avvezzo a comandare, fiero, un portamento quasi nobile… Era avvenente, fuor di ogni dubbio. Era alto e slanciato, una figura atletica la sua, un’armonia di forza ed eleganza. Affascinante anche nei lineamenti maschi del viso, nelle linee sicure delle labbra e degli occhi. Le venne in mente l’aspetto di un felino… Un puma. Gli occhi cangianti d’oro la scrutavano con la stessa intensità del maestoso predatore. (…)”

Alwaid“(…)Lo sguardo del giovane era perso nel vuoto in un’espressione assente e penetrante insieme. Uno sguardo che rendeva nervosi, inquietava, poiché esso rendeva possibile l’impossibile scrutando misteriosi orizzonti oltre la soglia del tempo. (…) quello sguardo atavico si volse a lui. Fu come tuffarsi nell’ambra fossile, in una di quelle gemme preziose che a volte custodivano in sé piccoli segni di un passato remoto e affascinante, solo che gli occhi di Alwaid promettevano un balzo nel divenire… (…)Lo sguardo del veggente non perse la sua intensa assenza, la sua concentrata distanza. I suoi erano occhi che parevano saper ferire.(…)”

I due gemelli insieme“(…)I due giovani erano praticamente identici e, per quel pranzo, avevano accettato di vestire con abiti di simile fattura. Solo il colore cambiava. Tonalità calde, dall’oro al rosso impreziosivano gli abiti di Xaver, mentre gradazioni di verde e d’argento quelle di Alwaid… Entrambi non tradivano nervosismo sotto l’esame sbigottito e meravigliato della maggior parte del Clan dei Falchi. Entrambi sembravano ergersi fieri mentre i loro occhi di ambra scrutavano i presenti. Se il vecchio capoclan aveva suscitato autorità e rispetto, la visione dei due figli di Ideen non solo sbalordì ma provocò ammirazione. Magnifici, questo era il commento che sentì più spesso Vidas, sogghignando. (…)”

Con la matita, invece, continuo a provare…

img009img012 img010img011

img001img008

img002img083

Alwaid e XaverAlwaid e Xaver2

I risultati non mi soddisfano.

Chissà se qualche bravo artista vorrà aiutarmi a dar un volto “fisico” ai due… ^_^

Mondi lontani

sogno3
Nuvole d’oro,
nuvole d’argento…
Sogni da mondi lontani…
Suoni di epiche battaglie
e di antichi canti gregoriani…
Spade lucenti e
cuori impavidi…
Attimi vissuti
nei contrasti
di luce ed ombra,
dissoltisi nell’incessante
crescere della vita…

Maria Stella Bruno

Haiku

Dolce saluto

comincia dal profondo:

è un sorriso.

*****

Soffia il vento.

Mira l’elegante

danza del fiore.

*****

Prima del balzo

respiro d’attimo

che si esalta.

*****

Mano tremante

piano s’allunga

verso la luna.

***** 

Dolci mimose:

dove siete ora?

Perse nel vento.

*****

Il cane nero

abbaia senza posa.

È agitato. 

*****

Vaga tranquillo

l’elegante cigno.

Felice scena.

*****

La notevole

attesa del gabbato.

Aspetta, spera.

*****

Svetta la meta.

Alzo il capo stanca.

Ed è giorno.

*****

Strane parole

vengono alla mente.

Scrivo lo stesso.

Video presentazione di Rotoloni Cristina de “Il sigillo del drago Infinito- I Custodi dei Frammenti”

Ecco la video presentazione de “I Custodi dei Frammenti”, I volume de “Il Sigillo del Drago Infinito”, ad opera di una sensibile e bravissima artista!!! Grazie di cuore Cristina!!!! ^_^